Le ricariche e accessori

Un'esclusiva NAMAKA.

Scoprite le nostre ricariche e la nostra gamma di accessori.

Entrate nel mondo NAMAKA. Una fragranza per ogni ambiente. Godetevi un momento di relax o di pura energia con gli accessori che accompagnano la vostra candela o la vostra edizione limitata. 

Le ricariche

Si dice che la bellezza sia effimera, come una candela. Ma le creazioni NAMAKA sono fatte per durare. Sempre alla ricerca del meglio, NAMAKA ha ideato un sistema di ricarica particolare, in grado di allungare la vita della vostra creazione. Se siete fedeli a un profumo o volete scoprirne di nuovi, le ricariche per candele o diffusori si adattano alla vostra Opera profumata o alla vostra Edizione Limitata NAMAKA, in base a ogni esigenza.

Le ricariche di profumo liquidi sono disponibili in bottiglia da 200 ml con 30 bastoncini neri o bianchi:

Le ricariche per candele alla cera vegetale sono disponibili in tre formati:

  • Candela 200 g
  • Candela 350 g
  • Candela 600 g

Utilizzare le nostre ricariche è semplice: il pratico manuale fornito con ogni ricarica saprà guidarvi al meglio.

 

GLI ACCESSORI

Il taglia stoppino :

Un design originale: il team NAMAKA ha pensato in modo diverso il taglia stoppino. Il modello depositato crea un legame tra l'arte della tavola e la gioielleria. Ergonomico ed elegante, completa e sublima la vostra esperienza olfattiva consentendovi di ottimizzare la diffusione del profumo della vostra candela.

Il nostro consiglio: Prima di accendere la candela, utilizzate il taglia stoppino NAMAKA per tagliare lo stoppino tra 0,5 e 1 centimetro dalla base in modo da rimuovere la parte più annerita. Uno stoppino troppo lungo è la causa del fumo nero. Ogni tipo di candela, in base alla composizione della cera e al diametro dello stoppino, ha un'altezza di fiamma da non superare se si vuole evitare la produzione di fuliggine. È il cosiddetto "punto di fumo".

Tagliando correttamente lo stoppino prima di accendere la candela, si evitano le esalazioni di fumo che alterano la fragranza.

 

I fiammiferi :

Allumettes bougies

Profilati e leggeri, i fiammiferi NAMAKA accendono la vostra candela con eleganza e nel rispetto dell'ambiente. Prima di accendere la candela, ecco alcuni suggerimenti per migliorarne la combustione e diffonderne al meglio la fragranza.

I nostri consigli: Rimuovere eventuali frammenti caduti sulla cera, come ad esempio pezzi di stoppino, di fiammifero, insetti e altri residui, che potrebbero aumentare il flusso di cera nello stoppino, provocando fumo nero.

Assicurarsi che la candela sia collocata su una superficie piana, in modo che la cera si consumi in modo uniforme.

Lasciare accesa la candela per almeno un'ora affinché la cera abbia il tempo di liquefarsi fino al bordo. In questo modo, la candela si consuma in modo uniforme senza depositi sulle pareti.

Si raccomanda inoltre di non tenere accesa la candela per più di 3 ore consecutive, in modo da:
- non saturare l'aria di profumo.
- evitare di aumentare eccessivamente la temperatura della cera, per massimizzarne le ore di consumo.
- ridurre al minimo il rischio per la fiamma di raggiungere il "punto di fumo", evitando così la formazione di fuliggine.

Non spostare una candela accesa: la cera fusa potrebbe cadere e si rischia di decentrare lo stoppino o di infiammare la cera.

Infine, tenere la candela lontano da correnti d'aria per evitare una combustione rapida e irregolare, di aspetto sgradevole

.

 Lo spegnitoio :

Etouffoirs NAMAKA

Pensato come un vero e proprio gioiello e accessorio decorativo, lo spegnitoio è parte integrante delle opere profumate e accompagna le candele in edizione limitata NAMAKA. Protegge la candela da polveri e residui quando è spenta e permette di spegnerla in maniera rapida e sicura.

Il nostro consiglio: Usare sempre lo spegnitoio per spegnere le candele. Evitare di soffiarvi sopra perché si rischia di macchiarsi o bruciarsi con schizzi di cera liquida. Inoltre, "soffocare" la fiamma aiuta a contenere il fumo e a evitare le emissioni di carbonio che potrebbero inquinare l'aria in casa e alterare la fragranza emanata.